Geoparchi, l’Unesco ne riconosce altri 15 nel mondo: ecco dove sono

0
154

L’Unesco ha aggiunto 15 nuovi geoparchi alla Rete Mondiale formata da 162 spazi naturali di elevato interesse geologico. I nuovi geoparchi istituiti il 10 luglio comprendono quello di Granada e quello del Maestrazgo, in Spagna, quello del del río Coco in Nicaragua, ed altri situati in Canada, Cina, Finlandia, Indonesia, Portogallo, Corea del Sud, Russia, Serbia, Regno Unito, Vietnam

La lista di geoparchi si allunga quindi: ora ce ne sono 162, distribuiti in 44 paesi.

La designazione dei 15 nuovi Geoparchi UNESCO avviene proprio nel ventesimo anniversario dell’istituzione della rete dei Geoparchi, presso l’isola di Lesbo, e vede entrare per la prima volta spazi naturali situati in Nicaragua, Russia e Serbia.

Cosa sono i Geoparchi

I Geoparchi mondiali UNESCO operano per aumentare la conoscenza e la consapevolezza del ruolo e del valore della geodiversità e per promuovere le migliori pratiche di conservazione, educazione, divulgazione e fruizione turistica del patrimonio geologico, secondo un concetto olistico che combina sviluppo sostenibile e comunità locali, si legge nel sito ufficiale Unesco Italia. Insieme ai siti del Patrimonio Mondiale dell’Umanità (WHL) ed alle Riserve della Biosfera (MAB), i Geoparchi mondiali UNESCO rappresentano una gamma completa di strumenti finalizzati a promuovere lo sviluppo sostenibile, agendo sia a livello globale, sia a livello locale.

I geoparchi in Italia

L’Italia ha 9 Geoparchi Mondiali dell’UNESCO, tutti iscritti nel 2015, quando l’iniziativa è stata lanciata. Ne abbiamo parlato anche qui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.